Programma completo

Vi chiediamo la cortesia di compilare il questionario seguente per avere un’idea del numero dei partecipanti e altre informazioni relative all’organizzazione, grazie in anticipo.
Modulo Iscrizione

Il programma è soggetto a variazioni

Venerdì 9 Giugno

ORARI

Stage

12:00 – 16:00

Escursione speleologica alla grotta della Spipola

17:00 – 19:00

Filuzzi

Carlo Pelagalli

Balli Valli Occitane

Mesquia 

Introduzione all’ocarina

Fabio Galliani

ORARI

Concerti

19:30 – 21:00

Osteria Del Mandolino

21:30 – 23:30:00

Mesquia

00:00 – 02:00

Ballsy Swing


Sabato 10 Giugno

ORARI

Stage

9:30 – 10:30

Hatha-yoga

S. Angelico

10:30 – 12:00

Canto a ballo bretone 1

Vincent Michaud

Introduzione al Balfolk

GDB

/

12:00 – 13:30

Lituane 1

ByTikZyz

Balli del Sud

Silvia de Ronzo

 violino emiliano

Claudio Vezzali

14:30 – 16:30

Balli Staccati

Balli Sardi

Ballade Ballade Bois

/

ORARI

Concerti

17:00 – 19:00

Violini Emiliani

19:30 – 21:30

Sùna!

22:00 – 00:00

Ballade Ballade Bois

00:30 – 02:30

Sextet à Claques

 

 Domenica 11 Giugno

ORARI

Stage

9:30 – 11:00

Hatha-yoga

S. Angelico

11:00 – 13:00

Percezione del corpo e rotazioni

Vincent Michaud

Danze per la scuola e di Animazione

Canto Sardo

Ballade Ballade Bois

15:00 – 17:00

 Lituane 2

ByTikZyz

Canto a ballo Bretone

Vincent Michaud

Organetto per Principianti

Maurizio Berselli

ORARI

Concerti

18:00 – 20:00

Ciac Boum

20:30 – 22:30

Bytikzyz

23:00 – 00:30

Hot Griselda

Il programma potrebbe essere soggetto a cambiamenti indipendenti dall’organizzazione.
Seguiteci qui e sulla pagina Facebook dell’evento per essere sempre aggiornati.
Iscrivetevi alla Newsletter per ricevere tutte le novità via mail.

Come Raggiungere il Reno Folk Festival 2018

Come raggiungere il

Circolo Arci San Lazzaro
Via Bellaria n. 7
40068 San Lazzaro di Savena BO

Documento per passaggi: Cerco/offro Passaggio

IN AUTO

Da Milano e Firenze

  • Uscire dall’autostrada
  • Prendere la tangenziale direzione San Lazzaro
  • Uscita 12
  • Prima Rotonda: prima uscita
  • Seconda Rotonda: seconda uscita
  • Terza Rotonda: terza uscita
  • procedere su via Bellaria, fino al circolo che si trova sulla sinistra, immediatamente dopo il parcheggio.

Da Ancona

  • Uscire dall’autostrada
  • Prendere la tangenziale direzione Bologna Centro/Aeroporto
  • Uscita 12
  • Prima Rotonda: prima uscita
  • Seconda Rotonda: seconda uscita
  • Terza Rotonda: terza uscita
  • Procedere su via Bellaria, fino al circolo che si trova sulla sinistra, immediatamente dopo il parcheggio.

IN AUTOBUS

  • 36 direzione Ospedale Bellaria (dalla Stazione Centrale alla fermata Altura, quindi 500 m a piedi)
  • 90 direzione Bologna – Ospedale Bellaria (parte da Piazza Cavour, nei pressi di Piazza Maggiore, fermata Croara Bivio, quindi 50 m a piedi)
  • 19 direzione San Lazzaro (da via Rizzoli, con frequenti corse, lungo la via Emilia. Si scende al Municipio e poi si percorre via Rimembranze per 1 km)
  • Nelle giornate di sabato e domenica i percorsi sono variati. Verificare il percorso sul sito Tper

IN BICICLETTA

Lungo la pista ciclabile:
Procedendo oltre il Parco dei Cedri, si entra nel Parco della Resistenza sino a raggiungere il circolo.

 

 

IN AEREO

  • L’aeroporto Guglielmo Marconi è servito dalla linea bus BLQ (6 euro) che porta verso la Stazione Centrale di Bologna. Le corse per l’aeroporto partono dalle ore 5.00 di ogni mattina. Dal bus BLQ si può scendere alla fermata Ospedale Maggiore e prendere il bus 19 fino a San Lazzaro Municipio.
  • In alternativa si può camminare fino alla fermata Birra (1 km dall’aeroporto) e prendere il bus 91 oppure 81 (1,30 euro), scendere all’Ospedale Maggiore e prendere il 19.

Giovani Danzatori Bolognesi

Giovani Danzatori BolognesiIl nome che ci siamo dati, Giovani Danzatori Bolognesi, ci definisce in modo già molto eloquente. Siamo un gruppo informale di persone che condividono come strumento relazionale e sociale la danza popolare. L’aggettivo “giovani” non si riferisce a un mero dato anagrafico, ma all’energia, all’apertura mentale e alla volontà ideale di migliorare il mondo.

Da cinque anni teniamo regolarmente un corso settimanale a partecipazione libera e gratuita che ha dimostrato di rispondere ad un vero e proprio bisogno sociale: uno spazio di aggregazione aperto e adatto a tutti, in continuità con antiche tradizioni popolari che oggi sopravviverebbero soltanto nella ristretta cerchia degli appassionati, poiché sostituite dalle mode e dalle pratiche sempre più massificanti dell’industria culturale globalizzata. Agli individui ridotti a massa restituiamo, attraverso lo strumento del ballo popolare, la possibilità di essere popolo.

Ci troviamo spesso a ballare nelle piazze organizzando eventi spontanei con l’intento ulteriore di dare nuova vita agli spazi urbani, solitamente poco valorizzati e poveri di relazioni sociali autentiche, attraversati ma non vissuti.
Il nucleo decisionale del gruppo conta circa una trentina di persone, supportate operativamente da altre 70; su Facebook le nostre attività sono seguite da oltre 4.000 simpatizzanti. Il nostro operato non ha alcun ritorno economico: la motivazione che ci anima consiste nella profonda passione che lega tutti noi alla danza popolare e nel proposito di riportarla a modalità abituale di stare assieme e far festa in modo sociale e integrante.

Siamo tutti volontari.

Gruppo Facebook: Giovani Danzatori Bolognesi

Foto di Diego Billi e Simone Cannova (Produzioni Clandestine)