Concerti di Sabato 14 Maggio

Concerti

16:00-18:00 – L’Osteria del Mandolino

Osteria del Mandolino
Osteria del Mandolino

Mandolini, chitarra, ocarina, contrabbasso e organetto si incontrano all’Osteria del Mandolino, un luogo dell’anima nato dalle nebbie del passato, un luogo nel quale cose antiche tornano a vivere e dove è ancora possibile ascoltare una serenata, avere vent’anni e ballare abbracciati, ed in un percorso di ri-conoscenza entrare in contatto con la parte più intima e vera di noi stessi.

Suonare questi strumenti, questo repertorio, è come tornare a casa dopo aver viaggiato tanto e nel compiere questo ritorno ecco l’incontro con l’ocarina, “terra” bolognese che suona, dal 1853. Questa terra, che strappata ai piedi dei danzatori si fa suono, ne rende più leggeri i passi e più vorticosi i frulli.

Osteria del Mandolino:
Domenico Celiberti: mandolino, violino, voce
Antonio Stragapede: mandolino, chitarra
Marco Visita Marcheselli: organino bolognese
Federico Massarenti: ocarina di Budrio
Nicolò Scalabrin: chitarra
Peppe Aiello: contrabbasso

Facebook: Osteria del Mandolino

19:30-21:30 – Blue Reed Trio

L’incontro musicale ed umano di tre musicisti, Valerio Rodelli, Massimiliano Felice e Matteo Giuliani, provenienti da stili e formazioni differenti, ha portato alla nascita di questo interessante ensemble. Spaziando dal jazz al folk, con fugaci sapori reggae e della musica latinoamericana, ci accompagnano in un viaggio unico che alterna momenti di estrema dolcezza a altri di forza prorompente. Prepariamoci a godere la loro musica coinvolgente e divertente, gratificando l’ascolto del pubblico più attento ma anche le gambe del ballerino più instancabile e scatenato!

 

Sito: Blue Reed Trio
Spotify: Blue Reed Trio

 

22:00-23:00 – Andrea Capezzuoli e Compagnia

Storie, leggende, canzoni, ballate, danze del nord Italia vengono “condite” con suoni, melodie e ritmi provenienti da diverse regioni d’Europa e d’America: dal romanticismo della mazurka francese all’energia travolgente del reel del Québec. Una musica di contaminazione tra folk e jazz, tra tradizione e innovazione, che coinvolge, cattura il pubblico e lo trascina in un viaggio sonoro e ludico ricco di energia e complicità, caratterizzato dalla gioia tipica della festa e dal piacere della buona musica. Sentiremo organetti, chitarra, violino e voci accompagnati dal battere dei piedi (podoritmia), la percussione tipica che dona un tocco unico a questo sound.

Sito: Andrea Capezzuoli e Compagnia
Canale Youtube: Andrea Capezzuoli e Compagnia

 

00:30-02:30 – Parapente 700

“Parapente (parapendio) è un’idea di libertà illimitata, un’immagine di ballo universale, dove ogni corpo, da un estremo all’altro non è più che libera espressione del pensiero”.

Quando la musica trasporta i ballerini qua e là, cullati dall’abbraccio di un violino e una concertina, fra mazurke d’acqua, polske d’aria, circoli di terra e scottish di fuoco, questa musica si rinnova, reinterpreta e ricrea ogni volta. Mescola ritmi odierni con influenze dal passato… Il gruppo ha viaggiato per tutta Europa e il loro stile è caratterizzato da influenze diverse: italiane, francesi, svedesi, portoghesi ed altre. 

In gruppo o in coppia, vi invitano a ballare al suono della loro musica!

Facebook: Parapente 700